Arjowiggins Creative Papers, il lusso, di carta

Qualcuno si ricorderà il mio post indiretta e ora facciamo il punto a fine evento. Si è chiusa da poco, infatti, l’edizione 2014 della fiera dedicata al mondo del luxury packaging e Arjowiggins Creative Papers, presente – come consuetudine con uno stand dedicato alla creatività che trova piena realizzazione nelle carte creative – tira le somme di un anno, sicuramente non facile, eppure di grande soddisfazione.

A dispetto della crisi, infatti, il comparto del pack registra risultati in crescita, come ha affermato Jérôme Pichot, Luxury Packaging Director Arjowiggins Creative Papers: “Il settore del packaging continua a mostrare un trend in crescita costante di anno in anno. Se si esclude il 2012, per noi, il successo dei dati rilevati conferma la tendenza a investire in un settore che è in grado di creare valore aggiunto a qualunque prodotto finale. E, in questo ambito, Francia e Italia si dimostrano veri e propri paesi leader”.

Quanto affermato da Pichot trova riscontro anche nel massiccio afflusso al quale si è assistito, quest’anno, presso lo stand, visitato con curiosità e interesse da clienti, stampatori e creativi.

Non sono mancate le sorprese riservate agli ospiti transitati che hanno affollato lo spazio espositivo. I nuovi swatchbook di Curious Matter, i campionari arricchiti e rinnovati e un omaggio speciale per “lei” e per “lui”: un paio di orecchini e di gemelli, realizzati con una selezione delle carte top di gamma firmate Arjowiggins Creative Papers. Piccoli gioielli che hanno preso vita grazie alla straordinaria creatività della designer parigina, Laurie Archambault (www.laurie-et-lespetitesmains.fr). La carta, attraverso piccoli e curatissimi origami realizzati dall’artista, si è trasformata in qualcosa di nuovo, indossabile e unico.

Ma non è tutto. Luxepack, infatti, si è rivelato il palcoscenico perfetto per festeggiare il compleanno della gamma Conqueror, che ha compiuto 125 anni di successi e per ripresentare la gamma Delos Cloud Food, fresca fresca della recente certificazione europea per l’impiego nel packaging primario.

“Siamo in grado di offrire un range di prodotti completo per tutte le esigenze comunicative e produttive legate al mondo del packaging e non solo”, ha affermato Simone Medici, Amministratore Delegato di Arjowiggins Italia e direttore Sales & Marketing della Divisione Creative Papers per l’area Sud Europa e Turchia, che ha proseguito: “Dal mondo del label, fino a quello del food, passando per il fashion, gli shopper e le box speciali, non c’è quasi nulla che non possa trovare nelle nostre gamme piena soddisfazione e realizzazione. Questa ampiezza di offerta ci consente di affrontare, con grinta, anche l’attuale momento economico e di poter essere veri e propri partner per tutti coloro che si rivolgono a noi. Brand, stampatori, designer e agenzie creative”.

Tra i numerosi impegni del Gruppo, anche per il prossimo anno, come ha affermato ancora Jérôme Pichot c’è sempre l’attenzione per il naturale e l’ecosostenibilità. “Back to natural è il nostro motto! Una linea guida che deve caratterizzare la nostra attività nei confronti del mercato e dei nostri clienti”.

Con una crescita a tre cifre del mercato italiano, anche per quest’anno – dunque – Arjowiggins Creative Papers si prepara ad affrontare un 2015 ricco di sfide e numerose novità.